Ricetta dagli chef delle Tavole Accademiche: caponata con mandorle, pinoli e nocciole.

Eccoci con una nuova ricetta sviluppata in collaborazione con gli Chef delle Tavole Accademiche a tema Menù Tradizione. Un progetto di cui siamo particolarmente orgogliosi in quanto sviluppato con un ente di altissima formazione, le Tavole Accademiche, che si è cimentato in un menù completo a tema cucina della tradizionale. Ma non finisce qui… in termini di ingredienti si utilizzano eccellenze regionali italiane selezionate in collaborazione con Slow Food: ovvero i prodotti del marchio Valore al Territorio! Le Tavole Accademiche, in sintesi, rappresentano un progetto di ricerca unico in Italia sviluppato all’interno dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo fondata da Slow Food in cui educazione, alta cucina, costi equi, prodotti locali e lotta allo spreco alimentare si concretizzano in menù di assoluta eccellenza. Non è un caso, infatti, che agli chef interni si siano affianchino negli anni cuochi stellati tra cui: Marc Haeberlin e Antonio Santini entrambi 3 Stelle Michelin *** nel 2013; Enrico Crippa e Massimo Bottura 3 Stelle Michelin *** nel 2014; Enrico e Roberto Cerea e Michel Bras 3 Stelle Michelin *** nel 2015; Moreno Cedroni ed Anthony Genovese 2 Stelle Michelin ** nel 2016; Massimiliano Alajmo 3 Stelle Michelin *** nel 2017 e, per il 2018, Maurizio e Sandro Serva e Philippe Levéillé 2 Stelle Michelin **. Ma non divaghiamo oltre e vediamo insieme questa ricetta per il secondo del Menù Traduzione: ovvero la caponata con mandorle, pinoli e nocciole.    

Ingredienti

4 coste di sedano
4 carote
2 melanzane scure
1 peperone rosso
4 zucchini
5 cipolle
250 gr di pomodorini, aglio, basilico o menta, mandorle, pinoli, nocciole, aceto di vino bianco, zucchero, sale.

Preparazione

Tagliare le cipolle a spicchi quindi stufarle con olio aggiungendo acqua se necessario. Una volta cotte, caramellarle con aceto e zucchero. Saltare i pomodori freschi in una padella con olio e sale.

Mondare il sedano, le melanzane, il peperoni, le carote e gli zucchini; tagliarli a bastoncino e friggere separatamente, avendo cura di mantenere bassa la temperatura dell'olio (intorno ai 150°C).

Unire cipolle, pomodori e le diverse verdure. Aggiungere la frutta secca (tritata grossolanamente) e le erbe aromatiche quindi condire con sale, aceto e zucchero sino ad ottenere la tipica conserva agrodolce.

Lasciar marinare almeno un giorno prima di servire.

E se vi piace una l’idea di usare mandorle e nocciole 100% italiane ecco due info: usando la mandorla siciliana Life a marchio Valore al Territorio avrete un prodotto 100% siciliano dal gusto inconfondibile; optando per la nocciola Piemonte IGP Valore al Territorio sceglierete la nocciola in assoluto più pregiata d’Italia.

La vendita della linea Valore al Territorio dedicata alle eccellenze regionali italiane contribuisce, infine, a sostenere la Fondazione Slow Food per la Biodiversità onlus di cui Life è sostenitorore benemerito!

 

Informazioni sulla ricetta

Difficoltà: media

    Quando il gusto chiama, LIFE RISPONDE!

    Iscriviti alla nostra NEWSLETTER, tante novità dal gusto sorprendente ti aspettano!
    Solo per te, un CODICE SCONTO da utilizzare subito nella nostra pagina Amazon!